Montaggio di scaffalature metalliche

Per risolvere le problematiche inerenti alle esigenze di sfruttamento del magazzino più esasperate in altezza e carico, nascono le scaffalature portapallet per lo stoccaggio di pallet e contenitori,  problematiche che sono attualmente all’ordine del giorno.

Tali strutture consentono anche la realizzazione di scaffalature del tipo “drive-in” che prevedono uno sviluppo in profondità dell’impianto; questa soluzione è particolarmente idonea in celle frigorifere.

Vengono inoltre utilizzate in abbinamento a carpenterie per la costruzione di impianti autoportanti come soppalchi o capannoni.

La nostra azienda, con sede a Piacenza, ma operativa a livello nazionale, si occupa della realizzazione e dell’installazione di strutture metalliche modulari per magazzini

Stai cercando un ditta che si occupi del montaggio di scaffalature portapallet?

Questi sistemi si distinguono per l’ottimo rapporto tra prezzo, qualità dei materiali e sfruttamento volumetrico degli spazi disponibili in funzione delle macchine o dei carrelli di movimentazione materiale e delle dimensioni e peso delle unità di carico.

Contattaci per ricevere prezzi dettagliati; operiamo a livello nazionale.

Origine e funzionalità

Il termine internazionale pallet, in italiano paletta o più specificamente paletta di carico, definito anche in forma colloquiale con il nome di pedana, pancale o bancale, è un’attrezzatura usata per l’appoggio di differenti tipi di materiale, destinati ad essere immagazzinati nelle industrie, ad essere movimentati con attrezzature specifiche e trasportati con vari mezzi di trasporto.

Il pallet nasce prendendo spunto dall’operato dei militari americani durante la Seconda Guerra Mondiale quando scoprirono che, l’appoggiare le merci da trasportare in Europa su piattaforme di legno, le rendeva più facilmente movimentabili con attrezzature meccaniche.

Da qui si è passati, anche nell’uso civile, ad utilizzare delle piattaforme d’appoggio, sopraelevate tramite dei piedini alla base e dotate di apposite feritoie per poter essere sollevate o inforcate con i carrelli elevatori.

Ad oggi, lo scopo primario dei pallet sta nel velocizzare gli spostamenti in blocco o sfusi di grosse quantità di merce da un posto all’altro, da una regione all’altra, da uno stato all’altro e, non da ultimo, da un continente all’altro.

Diverse tipologie di pallet

Possiamo dire con fermezza che il pallet sia ormai entrato a far parte a tutti gli effetti della catena della logistica; anche le aziende produttrici di particolari merci che non sono in grado di utilizzare il pallet generico, provvedono a rifornirsi di pallet con caratteristiche specifiche in modo da completare al meglio l’imballaggio dei propri materiali.

Oggigiorno si possono incontrare pallet di moltissimi tipologie, da quelli leggerissimi per il carico di oggetti di plastica a quelli robustissimi per il carico di metalli, da quelli di formato dimezzato rispetto allo standard per le piccole spedizioni a quelli lunghissimi per il carico di materiali in barre.

Pallettizzando le merci, dopo aver avvolto il contenuto con le pellicole trasparenti in materie plastiche, si può ottenere sia un’ulteriore protezione dei materiali contro i danni causati dal movimento dei mezzi di trasporto e dalle intemperie, sia una maggiore garanzia contro i furti.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni in merito.